Australia – Outback, da Cairns ad Alice Springs: 2500km nel nulla; un nulla “rosso”.

Giro del Mondo: 29° Tappa – Outback Australiano, da Cairns ad Alice Springs

On the Road. Non il libro di Kerouac, ma il nostro viaggio attraverso il deserto australiano.

Le nostre Tappe: Da Cairns Ad Alice Springs

Le nostre Tappe: Da Cairns Ad Alice Springs (clicca sulla mappa per aprire la pagina interattiva)

Ritiriamo il piccolo campervan che abbiamo trovato gratuitamente su www.coseats.com, un po’ di spesa con tantissima acqua, scatolette di fagioli stile Bud Spencer, pane, prosciutto, insalata ed un po’ di frutta e ci mettiamo in cammino. La strada è lunga, 2500km e vogliamo completarla con un giorno in meno del previsto, per arrivare ad Alice Springs ed avere 3 giorni pieni per andare a visitare l’Ayers Rock ed il Kings Canyon.

Intanto che riempiamo il serbatoio di scorta (si, la nostra auto ha ben 2 serbatoi, ognuno con 70 litri, per un’autonomia complessiva di 1100km), finiamo di scaricare le informazioni offline dell’utilissima APP WikiCamp AU, con informazioni e recensioni delle numerose aree di sosta lungo il nostro percorso.

Australia: Outback

Australia: Outback

Il divieto di viaggiare dopo il tramonto è valido solo nella regione del Nord Australia, quindi viaggiamo fino a circa mezzanotte per più di 600km; ci fermiamo nel piccolo Paese di Prairie. Nato come stazione di “cambio cavalli” a fine ‘800, si è sviluppato quando è stata costruita una stazione ferroviaria. E’ poi iniziato il declino (intorno non c’è veramente nulla!) e ora il cartello della popolazione conta solamente 30 famiglie.

La notte è calda, ma tranquilla e la mattina ci rimettiamo in marcia. In strada, sorpassiamo alcuni “Road Train”. Dei camion di dimensioni veramente notevoli, che contano solitamente 3 rimorchi per una lunghezza di 50 metri. Pare sia il mezzo più conveniente per trasportare la merce attraverso il deserto.

Australia: Outback

Australia: Outback

Trascorriamo tutta la giornata in viaggio alternandoci alla guida e fermandoci solo per pranzo. Troviamo dei piccoli paesi, alcuni dei quali con dei supermercati e facciamo scorta di cibo per i giorni seguenti. Almeno sulla tratta dalla costa est verso Alice Springs, ogni 50/100 km troviamo qualcosa, che sia un villaggio o un’area di sosta attrezzata con tavoli da pic nic all’ombra, bagni pubblici gratuiti e cassonetti della spazzatura. Rimaniamo affascinati dall’organizzazione australiana.

Il termometro segna 38 gradi e abbiamo assoluta necessità di una doccia e di fare una lavatrice; cerchiamo su WikiCamps AU un caravan park che abbia tutte le caratteristiche necessarie e dopo aver guidato 800km ci fermiamo per la sera. Ci sono migliaia di mosche e zanzare, quindi dopo cena facciamo due passi e ci chiudiamo nel campervan dietro le zanzariere.

Australia: Outback

Australia: Outback

Terzo giorno di viaggio e incrociamo l’autostrada 66, la Stuart Highway. Stuart è stato tra i primi a completare la traversata da Adelaide a Darwin, in sella ad un cammello e con un team di esploratori. Aveva anche dato il nome alla città che nel 1932 è stata rinominata Alice Springs.

Seguendo le indicazioni di un nostro amico, ci fermiamo prima alle Devils Marbles, delle formazioni rocciose molto particolari, alcune delle quali letteralmente spezzate a metà dalle intemperie e poi al “centro UFO Australia”; un caravan park dedicato agli UFO, con diversi murales e un ristorante molto buono (noi non l’abbiamo testato in verità). E’ ancora giorno, quindi decidiamo di andare oltre e ci perdiamo la possibilità di vedere alieni sfrecciare in cielo durante la notte… questa seconda sosta non fondamentale, ma effettivamente il posto è un po’ particolare.

Australia: Devils Marbles

Australia: Devils Marbles

Una volta arrivati in centro all’Australia, abbiamo iniziato a vedere la popolazione aborigena; uomini e donne di colore con tratti somatici molto marcati. Quando parlano tra di loro sembra che si stiano urlando addosso, ma ci è stato detto che in verità è cosa normale.

La notte ci fermiamo a dormire in un campeggio gratuito (un enorme prato) a Ti Tree, dove tutto chiude alle 22. Fa caldissimo, la luna è quasi piena in cielo e non abbiamo neanche la possibilità di guardare le stelle perché c’è troppa luce, quindi ci addormentiamo non senza fatica.

Australia: Outback

Australia: Outback

Abbiamo macinato 2100 km in 3 giorni e ormai manca poco ad Alice Springs. Ci arriviamo verso mezzogiorno andando dritti ad Anzac Hill ammirando il panorama dall’alto e poi in ostello per verificare che la prenotazione del tour per l’Ayers Rock fatta al telefono il giorno prima sia andata a buon fine.

Ci facciamo poi consigliare cosa fare in un paio d’ore in cui avevamo ancora l’auto e ci spostiamo poco fuori città nella zona del vecchio telegrafo. Finalmente riusciamo a vedere dei canguri in libertà che saltano allegri a poca distanza da noi. Non sembrano essere eccessivamente impauriti, ma non si lasciano avvicinare quanto avremmo voluto!

Australia: Outback

Australia: Outback

Fa un caldo esagerato e dobbiamo restituire l’auto, diamo prima fine alle scorte d’acqua poiché benché siamo stati una sola ora senza bere sotto al sole, ci sentiamo decisamente disidratati.

La sera rimaniamo in ostello e dopo un bagno in piscina cuciniamo una pasta in attesa del grande giorno, il giorno dell’Ayers Rock!

Australia: Outback

Australia: Outback

Tappa precedente: Airlie Beach, Whitsundays, Magnetic Island

Tappa successiva: Ayers Rock

Pagina relativa all’Australia: Clicca qui!

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
124 06/02/17 Pick up Campervan Cairns alle 12.00 Free Camping, vicino Prairie
800Km da Cairns a Mt Isa
125 07/02/17 800Km verso Stuart Highway Camooweal Caravan Park
126 08/02/17 800Km verso Alice Springs Free Camping, Ti Tree
 127 09/02/17 Devils Marbles,5 7 Alice Springs
Alice Springs: Anzac Hill 7
Alice Springs: Old Telegraph Station 7

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline