Bolivia – Sucre: Questa notte si party

Giro del Mondo: 55° Tappa – Sucre

4 giorni nella città bianca, la vera capitale boliviana, attiva di giorno e di notte!

Sucre - Le Nostre Tappe

Sucre – Le nostre Tappe (clicca sulla mappa per aprire la pagina interattiva)

I passeggeri bussano sul portellone dell’autista e un po’ alla volta si scende. Dal portabagagli viene estratto anche un letto smontato oltre alle solite valigie belle cariche finalmente vengo depositato anch’io. Maps.me ed arrivo in ostello, dove mi cucino gli avanzi della pasta del giorno precedente.

Doccia veloce e scendo nell’area comune, dove ci sono gli altri ospiti che stanno banchettando con Coca Cola e Whisky. Vengo invitato a sedermi anch’io e scopro che il piano della serata è andare a ballare. Nel dubbio, non mi tiro indietro e vado con loro. Nazionalità più disparate, benché siano sempre i tedeschi che dominano. Muzo, l’organizzatore ufficiale, ferma un paio di taxi, dove saliamo in 6 per ciascuno. Ci attenderà una serata “fluorescente”.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Sveglia non troppo presto e inizio ad esplorare la cittadina. E’ in corso una manifestazione per celebrare l’anniversario della rivoluzione che porterà poi all’indipendenza della Bolivia dalla Spagna. Gli eroi saranno Simon Bolivar (che ha partecipato a diverse guerre di indipendenza sudamericane) e Antonio Sucre, che ha dato il nome alla città. Parate militari e bande in festa, con migliaia di persone ad assistere alla cerimonia.

Lascio un po’ sfollare e cammino intorno a piazza 25 de Maio, centro nevralgico della città. Ci sono infatti tantissimi boliviani in giro e mi colpisce molto che vi siano tanti bambini ad elemosinare. Alcuni di questi per raccogliere alcune monetine dipingono sul terreno con il gesso o fanno da lustrascarpe.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Mi sposto poi alla Recoleta, un monastero con una piazza antistante con una bella vista sulla città. La via per raggiungerla è caratterizzata da numerose casette bianche che mi accompagnano lungo la salita e che rendono veritiero il soprannome della città: “Sucre, la città bianca”.

Durante il ritorno mi fermo a visitare il convento di Santa Clara. Non ci sono altri turisti, quindi la signora all’ingresso mi accompagna per le diverse stanze, facendomi da guida e tenendo allenamento il mio inesistente spagnolo. Convento carino, ma niente di che.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

In città vi è anche la fiera del cioccolato e vado a visitarla testando alcuni campioni gratuiti. Dura la vita dell’assaggiatore! Ritrovo alcuni altri ospiti del mio ostello e mi aggrego temporaneamente a loro, per poi salire sul campanile della Chiesa di San Francesco. Aperto in occasione della festività.

Nuova serata, nuova Serata. Muzo e Omer si occupano sempre dell’organizzazione generale e dei drink per il pre-cena. Prima tappa al Joyride, un locale a tre piani, dove al terzo si balla. Mi metto a chiacchierare con Leoni, una ragazza olandese, seconda popolazione che ho incontrato più spesso durante il viaggio dopo i tedeschi. Con noi ci sono anche neozelandesi, spagnoli, turchi, belga, francesi. Un bel melting pot di culture. Verso l’1.30 il locale chiude e prendiamo 3 taxi per spostarci. Inspiegabilmente finiamo in 3 locali diversi. Terminerò la serata con Leoni e George, un austriaco che è da 2 settimane che fa campeggio ed autostop.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Arriva la mattina e vado con George in cerca di una lavanderia perché scarseggio a livello di vestiti puliti. Finalmente la troviamo e mi metto d’accordo con lui per andare a visitare il Parque Cretacico, dove si trova la roccia di Cal Ork’o, l’area più grande al mondo con impronte di dinosauro.

Prendiamo il bus e attraversiamo la periferia di Sucre. Si vedono numerosi mercatini di tutti i tipi e tantissime persone indaffarate nelle loro faccende. Un bello spaccato di vita quotidiana.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Arriviamo poi al Parque Cretacico. Dopo un breve giro tra le riproduzioni dei dinosauri in scala reale (impressionante il titanosauro), scendiamo gli scalini che ci portano a vedere da più vicino la roccia di Cal Ork’o. La cosa strana è che benché riporti delle impronte, è in verticale. Questo è dovuto ai movimenti tettonici delle placche terrestri, che hanno modificato la morfologia del territorio e hanno spostato questa roccia fino a farla essere quasi perpendicolare al terreno.

Scendiamo poi a vedere le impronte da vicino. Alcune di esse sono larghe quasi un metro. Ce ne sono più di 5000 in tutta l’area, ognuna della sua forma in base all’animale di appartenenza. Dal punto di vista storico decisamente interessante. Sarà perché questa roccia ha più di 60 milioni di anni.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Torniamo in ostello e ci prepariamo alla nuova serata. Questa volta al pianterreno dell’ostello Kultur Berlin, dove c’è un deejay che movimenta l’ambiente. La serata scorre veloce come sempre quando ci si diverte ed alla chiusura torniamo a dormire.

Non c’è rimasto tantissimo da fare in città, quindi dopo una passeggiata al Parco Bolivar ed al parco giochi vicino, visito con alcuni compagni di ostello la Casa della Liberdad. Il luogo dove è stato ratificato il documento che attesta l’indipendenza della Bolivia dalle truppe spagnole. Interessante sentire l’evoluzione storica e le numerosissime guerre fratricide tra le popolazioni.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Giro ancora per il centro con i miei compagni d’ostello e dopo una visita alla fiera di cioccolato torniamo alla base. Riordino lo zaino e mi metto d’accordo con un’altra ragazza ospite, Bianca, tedesca, per dividere il taxi e faci portare al terminal dei bus.

Ceno con lei e prendiamo insieme il bus notturno che ci porterà a quella che tutti (me compreso) credono sia la capitale ufficiale della Bolivia invece che la sconosciuta Sucre: La Paz.

Bolivia: Sucre

Bolivia: Sucre

Tappa precedente: Potosi

Tappa successiva: La Paz

Pagina relativa alla Bolivia: Clicca qui!

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
232 24/05/17 Potosi => Sucre (bus, partenza 16.00, arrivo 19.45) Sucre
233 25/05/17 Sucre City Center 7 Sucre
Recoleta 7
Convento Santa Clara 6
Fiera Cioccolato/Ping Pong
234 26/05/17 Parque Cretacico 7,5 Sucre
235 27/05/17 Casa de la Liberdad 7 Bus Notturno
Sucre => La Paz (bus, Trans Copacabana, partenza 20.00, arrivo 8.00)

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline