Russia: Cattedrale sul Sangue Versato, la “perla” di San Pietroburgo

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (435)
La leggenda narra che in una notte gelida e senza luna, a San Pietroburgo, un’indovina predisse allo zar Alessandro II che egli sarebbe morto in seguito al 7° degli attentati compiuti nei suoi confronti. Si sbagliò, ma di poco: il sovrano passò a miglior vita all’attentato numero 8.

Era il 1 marzo 1881, quando una grossa detonazione scosse il suolo di San Pietroburgo, sul lungofiume del canale Ekaterininskij. Il membro di un’organizzazione terroristica aveva fatto esplodere una bomba, ferendo a morte l’imperatore Alessandro II.
16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia(18)

Il nuovo zar che si insediò, il figlio dell’assassinato che prese il nome di Alessandro III, decise di commemorare il defunto padre con un tempio sacro, che ricordasse a tutti la sua morte da martire; da questo deriva il nome di “Sangue Versato”.

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia(15)

La costruzione di questo splendido edificio, pienamente rappresentativo dell’arte ortodossa russa, ebbe inizio
nel 1883 sul luogo in cui solo due anni prima era stato assassinato lo zar Alessandro II e fu completata però
solo nel 1907, sotto lo zar Nicola II.

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (445)

Prima della costruzione, Alessandro III, indisse un concorso, in modo da esaminare diversi progetti e scegliere il più consono. Se la chiesa che oggi adorna il canale di Ekaterininskij è così pittoresca e originale, dobbiamo ringraziare gli ideali politici ed estetici dello zar, che era un conservatore. Quindi accantonò tutti i progetti moderni per ritornare allo stile “russo autentico del XVII secolo” secondo le tradizioni dell’architettura della “grande Russia Ortodossa”.

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (472)

La Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato” (Spas na Krovi, in russo), secondo un sondaggio dal sito TripAdvisor del 2004, è considerata all’ottavo posto fra i monumenti ed edifici simbolici più belli del mondo.

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (463)
Completamente decorata con splendidi mosaici, la Chiesa del Salvatore è stata rivestita a smalti sia nelle
cupole “a cipolla” sia nella splendida iconostasi, un’opera di arte e di gioielleria davvero notevole.

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (469)

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (467)

Purtroppo, la chiesa attraversò un periodo buio sotto il dominio sovietico, quando divenne un magazzino per
le scorte alimentari dell’Armata Rossa (meritandosi lo sfortunato soprannome di “chiesa delle patate”).

16.10.05-09-San Pietroburgo, Russia (453)
Fortunatamente o, se preferite, provvidenzialmente, tutti i piani del governo sovietico di abbattere la chiesa sono stati sospesi e questo splendido simbolo di San Pietroburgo è sopravvissuto fino ad oggi.
Anzi, mentre i simboli del passato sovietico sono ampiamente spariti e dimenticati, questi simboli religiosi rivivono di nuovo splendore.

AUTORE: Francesco

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline