Colombia – Ipiales: meraviglia architettonica colombiana

Giro del Mondo: 63° Tappa – Ipiales, Las Lajas

Nel profondo sud della Colombia, al confine con l’Ecuador, si trova la bellissima quanto “arroccata” cattedrale di Las Lajas, una delle meraviglie architettoniche del Paese.

Colombia: Ipiales - Le Nostre Tappe

Colombia: Ipiales – Le Nostre Tappe (clicca sulla mappa per aprire la pagina interattiva)

Il taxi ci porta dalla frontiera fino al centro di Ipiales; abbiamo lasciato l’Ecuador e siamo finalmente arrivati in Colombia! Sono solo le 20.00 e già buona parte dei ristoranti sono chiusi; devono essere molto mattinieri questi Colombiani. Per non rimanere a stomaco vuoto, ci infiliamo in uno dei pochi locali aperti che troviamo nella piazza principale e, come ormai abitudine consolidata, mangiamo riso e pollo. Probabilmente sarà la 200esima volta in questo viaggio…

Al risveglio riceviamo un messaggio dalla nostra amica Tefy che il suo bus è in ritardo per via di un incidente che ha creato traffico; la attendiamo quindi in albergo dove ci raggiunge in tarda mattinata. Grandi saluti ed abbracci per la nostra “guida” colombiana! Tefy si era già rivelata un’eccellente “trip planner” durante l’estate del 2015, quando ci ha organizzato per filo e per segno il nostro tour nella Colombia del nord (qui il racconto di Barichara), speriamo si ripeta anche per la Colombia del sud!

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Nel pomeriggio ci spostiamo verso la cattedrale di Las Lajas; la strada si snoda tra colline verdi, campi adibiti all’agricoltura ed il canyon formato dal fiume Guaitara. La leggenda narra che all’interno della valle nel corso del ‘700 una giovane bambina sordomuta durante una tempesta parlò per la prima volta dicendo alla madre: “La meticcia mi chiama…” ed indicando l’immagine della Madonna dipinta sulla pietra.

Quell’immagine c’è ancora e per adorarla sono stati costruiti negli anni dei santuari sempre più grandi, fino a culminare con la costruzione di quello attuale all’inizio del ‘900. Nel museo presente all’interno della cattedrale stessa, è possibile vedere foto e quadri d’epoca che ne raffigurano l’evoluzione.

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Percorriamo a piedi il viale che ci porta dal parcheggio al Santuario; il sentiero costeggia la valle, nella quale spiccano 2 alte cascate che si gettano fragorosamente nel fiume sottostante. Un’ultima scalinata e ci siamo. La cosa che più colpisce è quanto sia arroccata la Cattedrale; è situata esattamente al centro della valle, con un ponte che la collega all’altro versante.

La costruzione è in stile neo-gotico, pulita ed elegante, con un interno semplice nel quale dietro l’altare si intravede l’immagine della Vergine dipinta sulla roccia. Vi sono numerosi turisti, ma anche noi riusciamo a ritagliarci il nostro spazio “fotografico” per celebrare il primo giorno del nostro viaggio in 4.

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Ci spostiamo lungo i sentieri che si diramano intorno al Santuario e lo ammiriamo da tutte le angolazioni. E’ veramente una meraviglia architettonica ed in effetti è considerata al secondo posto tra le 7 principali attrazioni della Colombia, votate nel 2007.

Per non farci mancare nulla, entriamo nella Chiesa con l’intenzione di partecipare ad una messa, ma ci ritroviamo nel bel mezzo di un duplice matrimonio, al quale assistiamo per tutta la sua durata. Effettivamente in Cina avevamo partecipato alla festa di matrimonio di amici dei nostri amici, ma la celebrazione eucaristica l’avevamo saltata, bisognava recuperare in qualche modo!

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Finita la celebrazione, senza il tradizionale lancio di riso italiano, visitiamo il museo e torniamo sui nostri passi. La strada è ora in salita e il passo non è molto spedito (siamo a 3000 metri d’altezza), ma una merenda con macedonia di mango ci dà forza per raggiungere la strada principale.

Facciamo una rapida sosta al terminal dei bus per valutare come spostarci l’indomani e poi torniamo a piedi in centro per vedere anche le zone periferiche della città. Come il centro, anche la periferia non ha molto da offrire in quanto ad attrazioni turistiche. C’è qualche ristorante che offre il Cuy (piatto tipico del Sud della Colombia, ma anche di Ecuador e Perù, costituito da un porcellino d’India cotto in forno), ma con un po’ di ribrezzo non lo proviamo (io ne avevo assaggiato un pezzetino sul lago Titicaca in un viaggio precedente in verità). Torniamo, invece, in albergo a riposarci perché ci aspetta una levataccia mattutina. Sveglia alle 3 per spostarci in bus fino a Pitalito!

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Colombia: Ipiales/Las Lajas

Tappa precedente: Quito (Ecuador)

Tappa successiva: San Agustin/Desierto de la Tatacoa

Pagina relativa alla Colombia: Clicca qui!

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
262 23/06/17 Otavalo => Quito (bus, partenza 15.30, arrivo 19.00) Ipiales
263 24/06/17 Ipiales City Center 6 Ipiales
Santuario di Las Lajas 8
264 25/06/17 Ipiales => Pasto (bus, partenza 4.30, arrivo 5.45) Pitalito
Pasto => Pitalito (passando per la nebbiosa strada sterrata “Il Trampolino della Morte”) (bus, partenza 6.30, arrivo 16.00)

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline