Costa Rica – Puerto Viejo, Cahuita, Tortuguero: mare e nuove vite

Giro del Mondo: 67° Tappa – Puerto Viejo, Cahuita, Tortuguero

Scivoliamo lungo la costa caraibica, dalla mondana Puerto Viejo alla nascita di nuove vite nel Parco Tortuguero, con una breve tappa nella tranquilla Cahuita.

Puerto Viejo, Tortuguero - Le Nostre Tappe

Puerto Viejo, Tortuguero – Le Nostre Tappe (clicca sulla mappa per aprire la pagina interattiva)

Attraversiamo il confine ed arriviamo in Costa Rica. Ci siamo già stati 3 anni fa, quindi sarà solo un passaggio veloce, dedicato prevalentemente alla costa caraibica che non avevamo avuto tempo di visitare in precedenza. La costa pacifica e l’area dei vulcani ci era piaciuta molto, quindi le aspettative sono molto elevate!

Il mini-bus ci porta direttamente all’ostello; ma il paesino di Puerto Viejo è decisamente piccolo e si può girare facilmente a piedi in lungo e in largo. Notiamo subito i numerosi noleggi di biciclette, che permetterebbero di raggiungere le spiagge più lontane dal centro, alcune adatte ai surfisti alle prime armi, mentre le altre (la maggior parte) ai professionisti.

Costa Rica: Puerto Viejo

Costa Rica: Puerto Viejo

Il meteo ci è decisamente sfavorevole e piove per tutta la serata. Dopo aver cucinato una pasta al sugo sotto gli occhi interessati di due ragazze con cui condividevamo il tavolo, coinvolgiamo tutti gli ospiti dell’ostello in una partita a carte (nuovamente “cambio”, imparato nelle Filippine). Un ragazzo californiano conosce il gioco e spiega le regole meglio di quanto potrei fare io. Tra una cosa e l’altra, giochiamo quasi un paio d’ore prima di ritirarci stanchi nei dormitori.

Purtroppo piove. Mattinata trascorsa al pc con la forte indecisione di partire direttamente alla volta del Nicaragua. Le previsioni meteo non sono molto ottimistiche. Dopo varie riflessioni, decidiamo di rimanere. L’highlight dovrebbe essere il Parco Tortuguero e sul sito internet ci è scritto che piove praticamente sempre, quindi tanto vale provarci. Fortunatamente nel pomeriggio smette e riusciamo ad andare al mare. Scambio due palleggi a pallavolo con delle signore costaricensi in spiaggia e poi facciamo una sfida a bocce (utilizzando dei frutti non ben identificati) tra di noi.

Costa Rica: Puerto Viejo

Costa Rica: Puerto Viejo

Chef Cecco propone serata carbonara ed invitiamo al nostro tavolo anche le due ragazze della sera prima, Michelle (canadese), Ana (inglese) ed inoltre Ryan (canadese) e Desirè (svizzera). Tutti apprezzano, la pasta Barilla ovviamente aiuta.

Puerto Viejo è località di movida in Costa Rica e terminata la cena, andiamo tutti insieme a ballare ad un locale di nome “Mango”. Mojito gratis per le “ladies” (è sempre Ladies Night in qualche locale) e ci si scatena in pista e poi in spiaggia.

Costa Rica: Puerto Viejo

Costa Rica: Puerto Viejo

La nottata terminata alle 3 e la sveglia che suona alle 8.30 ci ricorda che non abbiamo più il fisico di un ventenne. Ci trasciniamo comunque fino alla fermata del bus e ci spostiamo a Cahuita. Subito di fianco al terminal troviamo un ostello gestito da un ragazzo italiano e decidiamo di pernottare lì. Il nome, Hakuna Matata, ispira ovviamente simpatia.

Nel pomeriggio andiamo poi a visitare il parco nazionale di Cahuita, con la speranza di avvistare i numerosissimi animali che tutti ci hanno detto essere. In verità camminiamo parecchio, ma di animali ne vediamo pochini. Tantissimi granchi, qualche scimmia ed un paio di procioni. La prossima volta meglio tornarci con una guida, sperando abbia gli occhi di falco come le guide che avevamo trovato al Parco Manuel Antonio nel viaggio precedente.

Costa Rica: Cahuita

Costa Rica: Cahuita

Con l’ostello prenotato al Tortuguero, organizziamo il transfer da Cahuita fino al parco. Prima in bus fino a Limon, poi in taxi al molo di Moin ed infine con una barca per circa 75 chilometri sui canali che scorrono paralleli all’oceano atlantico.

Il colore dell’acqua non è dei migliori, un bel marrone stile Mekong, ma circondata da una vegetazione fitta come quella vista nella foresta amazzonica brasiliana. Iniziamo però con i primi avvistamenti; alcuni caimani, tanti uccelli e diverse tartarughe accomodate sui tronchi a scaldarsi al sole.

Costa Rica: Tortuguero

Costa Rica: Tortuguero

Sbarchiamo nel piccolo paese e veniamo investiti da proposte di tour per il nostro soggiorno. Non ci facciamo tentare dalle prime proposte, ma prenotiamo successivamente tramite il nostro alloggio strappando un buon prezzo. Il villaggio si è sviluppato sull’onda del turismo, in forte crescita dagli anni ’80 in avanti.

Originalmente le tartarughe erano cacciate per poi essere mangiate dagli abitanti del luogo, ma da quando l’area è diventata parco nazionale ed è stata aperta al turismo, valgono più da vive che da morte. Ogni anno vengono sulle spiagge del Tortuguero 4 specie differenti di questi anfibi a depositare uova, quindi sono possibili avvistamenti durante quasi tutto l’anno.

Costa Rica: Tortuguero

Costa Rica: Tortuguero

Alle 20.00 inizia la nostra uscita notturna; le guide ci conducono ai margini nella spiaggia e ci fanno aspettare che una tartaruga venga avvistata e che inizi a depositare uova nel buco che si è accuratamente preparata scavando nella sabbia.

Sembra di vivere un’operazione dell’FBI; le guide vestono in nero e comunicano tra di loro con una radiolina, organizzando gli spostamenti dei visitatori in gruppetti di una decina di persone da una parte all’altra della foresta. Viene poi il nostro momento e siamo condotti in spiaggia. Purtroppo non potremo fare nessuna fotografia.

Costa Rica. Tortuguero

Costa Rica. Tortuguero

Un po’ alla volta ci avviciniamo ad una grossa tartaruga verde, con un carapace lungo un metro e con le zampe che spuntano ben fisse sulla sabbia. E’ in posizione di cova e noi siamo a pochissimi metri di distanza. Ci viene detto che durante la cova sono in una sorta di trance, quindi se non vengono toccate o infastidite particolarmente, ne è possibile l’osservazione. Tutte le luci sono spente, tranne quella rossa della guida, che ci fa luce.

In circa 20/30 minuti, vengono depositate tra le 100 e le 120 uova. Finita l’operazione, la tartaruga si premura anche di coprire il buco con un gran lavoro di scavi con le zampe posteriori ed anteriori. Per camuffare meglio il tutto, scava anche un altro buco a pochi metri di distanza dal primo, in modo da ingannare i predatori.

Costa Rica: Tortuguero

Costa Rica: Tortuguero

Finito il tutto, seguiamo la tartaruga che lentamente si avvia verso il mare, lasciando i piccoli al loro destino. Non tornerà, infatti, a proteggerli al momento della schiusa. I piccoli di tartaruga si avvieranno al mare e lotteranno per la sopravvivenza seguendo solamente il loro istinto; numerosi saranno i predatori che dovranno affrontare e di conseguenza solo l’1% di loro raggiungerà la vita adulta.

Abbiamo assistito quindi alla nascita di nuove vite del mondo animale con un posto assolutamente in prima fila. E’ stato sicuramente uno spettacolo veramente interessante e quanto ci hanno detto le guide rende solamente una vaga idea delle asperità che sono costretti ad affrontare questi animali durante la loro vita.

Costa Rica: Tortuguero

Costa Rica: Tortuguero

La mattinata successiva la passiamo in canoa, attraversando il Rio Tortuguero e i tanti canali dell’area. Non andiamo ad infiltrarci tra la fitta vegetazione come in Amazzonia, ma avvistiamo lungo il percorso numerosi animali, quali serpenti, caimani, uccelli, basilischi, scimmie ed iguane. Vedere queste creature in natura e non in gabbia ha sempre un fascino maggiore e ripaga ampiamente la difficoltà nello scorgerle.

Pomeriggio tranquillo trascorso passeggiando per il parco naturale, dove vediamo solamente alcune scimmie e qualche lucertola, e poi relax in spiaggia, in attesa del trasferimento del giorno successivo fino a San Josè.

Costa Rica: Tortuguero

Costa Rica: Tortuguero

Tappa precedente: Panama City, Bocas (Panama)

Tappa successiva: San Josè

Pagina relativa al Costa Rica: Clicca qui

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
278 09/07/17 Bocas del Toro => Puerto Viejo (barca+bus, partenza 12.00, arrivo 15.30) Puerto Viejo
279 10/07/17 Pioggia + Spiaggia Puerto Viejo 6,5 Puerto Viejo
280 11/07/17 Puerto Viejo => Cahuita (bus pubblico) Cahuita
Cahuita National Park 7
281 12/07/17 Cahuita => Limon (bus pubblico, partenza 7.30, arrivo 8.40) Tortuguero
Limon => Moin (taxi)
Moin => Tortuguero (shuttle boat, partenza 10.00, arrivo 13.00)
Tortuguero National Park, con tour notturno tartarughe 8,5
282 13/07/17 Tour in Canoa 7,5 Tortuguero
Spiaggia 6,5
283 14/07/17 Tortuguero => La Pavona => San Josè (barca + minibus + bus, partenza 8.30, arrivo 14.00) San Josè

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Lascia un commento

Inline
Inline