Costa Rica – San Josè: Pura vida?!

Giro del Mondo: 68° Tappa – San Josè

Tappa di un giorno e mezzo a San Josè, la capitale della Pura Vida costaricense. Non c’è granché… ci fermiamo solo per salutare un’amica.

Costa Rica: San Josè - Le Nostre Tappe

Costa Rica: San Josè – Le Nostre Tappe

Trasferimento dal parco Tortuguero a San Josè senza eccessivi problemi, benché la combinazione fosse: barca fino a La Pavona, minibus fino a Cariari e bus pubblico fino al Terminal della capitale. Stanchi del viaggio, abbiamo preso un taxi fino all’ostello che è costato 5100 Colones (9 euro più o meno), lo stesso importo pagato per fare i 100km dal Tortuguero fino al terminal. La prossima volta vedremo di utilizzare Uber.

Lasciamo i bagagli in ostello che ha aperto da appena 3 settimane; alcune stanze sono ancora in costruzione e non dappertutto c’è l’intonaco sulle mura. Dettagli. I ragazzi che lo gestiscono sono abbastanza simpatici e chiediamo loro qualche dritta per pranzo e per il pomeriggio.

Costa Rica: San Josè

Costa Rica: San Josè

Ci mettiamo in cammino e la città ci appare subito più trasandata rispetto ad altre città viste nel viaggio precedente in Costa Rica. Un po’ di sporcizia ed alcuni mendicanti sulle strade, ci fanno perdere la magia del “Pura Vida” che ci eravamo costruiti. Grande città, basse aspettative.

Ci occupiamo comunque di alcune commissioni (come ad esempio ricercare disperatamente una banca che ci cambiasse i Pesos Colombiani che ci erano rimasti), nell’attesa di fare il giro “turistico” l’indomani con Erica, una nostra amica che vive in Costa Rica ormai da 6 anni.

Costa Rica: San Josè

Costa Rica: San Josè

Con Erica ci incontriamo alle 17 in ostello, lei puntualissima, noi un po’ meno. Andiamo a berci una birra “imperial” in un localino tipico e ci racconta le sue ultime avventure costaricensi; l’avevamo infatti lasciata nel 2014 che viveva a Tilaran, in zona Monteverde; si è poi trasferita sulla costa, a Tamarindo e ora è da un po’ di tempo a San Josè, dove sta frequentando un master ed insegnando in un’università.

La burocrazia in Costa Rica non è delle più semplici e non è ancora riuscita a procurarsi un permesso di soggiorno definitivo. Lo stile “Pura Vida” delle istituzioni non aiuta a svolgere le pratiche nel minor tempo possibile. Comunque sia, chiacchiere da bar sul nostro viaggio e sulla sua vita attuale e la serata scorre piacevole e veloce. Ci diamo poi appuntamento per l’indomani.

Costa Rica: San Josè

Costa Rica: San Josè

Visitiamo il centro di San Josè, che, in verità, non ha molto da dire. Le cattedrali principali non sono il massimo e le due vie pedonali sono più che altro un insieme di negozi e negozietti che vendono di tutto: cibo, souvenir, vestiti. Alcuni piuttosto pittoreschi o abbastanza decorati, ma in generale non vale la pena fermarsi in città per una visita, a meno che non si abbia una mezza giornata proprio di passaggio.

Per rendere l’esperienza nella capitale più significativa, ci fermiamo a pranzo al mercato, dove le cameriere “strillatrici” cercano di attirare i clienti a suon di: “Caballero”, “Muchaco”, “Macha”, “Preziosa”, “Reina” e così via. Per noi solito piattone unico con dentro un po’ di tutto, che non si sbaglia mai. La “comida” tipica è sempre riso, patacones, carne e verdura varia. Il “refresco” (frutta frullata) è ovviamente “includido”.

Costa Rica: San Josè

Costa Rica: San Josè

Salutiamo Erica che deve andare in università a superare brillantemente un esame e ci rechiamo al terminal per cercare un bus per il Nicaragua. Non è semplicissimo come in Perù o in Ecuador, perché ci sono mille terminal diversi. Ne giriamo 3, ma finalmente troviamo la compagnia che fa per noi con posti disponibili e orari decenti. Sempre che una partenza alle 5 possa essere considerata decente!

Acquistiamo i biglietti e ci ritroviamo in serata con Erica. Cena nel peggior bar di San Josè, con annesso Jukebox (con artisti d’elité italiani quali Eros Ramazzotti e Tiziano Ferro) e calcio balilla per chiudere la serata. Lungo abbraccio per salutare la nostra amica e qualche ora di sonno prima di chiamare un Uber alle 4 del mattino per portarci al terminal. Si va in Nicaragua, la terra di laghi e vulcani!

Costa Rica: San Josè

Costa Rica: San Josè

Tappa precedente: Puerto Viejo, Tortuguero

Tappa successiva: San Juan del Sur, Ometepe (Nicaragua)

Pagina relativa a Costa Rica: Clicca qui

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
283 14/07/17 Tortuguero => La Pavona => San Josè (barca + minibus + bus, partenza 8.30, arrivo 14.00) San Josè
San Josè City Center 5
284 15/07/17 San Josè City Center 5 San Josè
285 16/07/17 San Josè => San Juan del Sur (Nicaragua) (bus, TransNica, partenza 5.00, arrivo 13.00) San Juan del Sur

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline