Filippine – Cebu, Oslob e Siquijor: tra pioggia battente ed affamati squali balena

Giro del Mondo: 25° Tappa – Isola di Cebu

Di Cebu City non vediamo altro che il traffico e sarà una lunghissima trasferta verso il sud dell’isola, ma l’immersione con gli squali balena è un’esperienza davvero unica.

Filippine: Le Nostre Tappe A Cebu

Filippine: Le Nostre Tappe A Cebu

L’aereo della Cebu Pacific Airlines è in puntuale ritardo, ma riusciamo ad avvisare per tempo Doms, il ragazzo di Couchsurfing che ci ospiterà. Verso le 21.00 viene a prenderci in aeroporto e ci trasferiamo a casa sua, dove ci cucinerà pasta, uova e pomodori. Non è una specialità propriamente filippina, ma lui è un amante della pasta e a noi va benissimo così. Si chiacchiera del più e del meno e ci dice che gli piacerebbe molto tornare in Europa; ci è stato per lavoro, prendendosi anche qualche giorno di vacanza per andare a Parigi, ma sogna di vedere Roma ed altre città Italiane.

Chiediamo a lui cosa fare nei giorni successivi; il piano originale era di stare vicino a Cebu per una settimana, ma la compagnia aerea ci aveva cambiato il volo, quindi abbiamo solamente 3 giorni interi. L’esperienza “unica” del luogo è quella di tuffarsi in mare per ammirare gli squali balena da vicino. Accantoniamo l’idea di andare a vedere le colline di cioccolato (in Gennaio sono verdi, non hanno la colorazione marrone che gli da il nome) e prenotiamo una notte ad Oslob ed una sull’isola di Siquijor.

Filippine: Oslob

Filippine: Oslob

Abbiamo una mezza idea di andare a vedere velocemente il centro di Cebu, ma ci attardiamo a colazione al 7-eleven, aspettiamo più di mezz’ora la Jeepney giusta per andare in centro e, soprattutto, ci mettiamo un’ora a trovare un bancomat funzionante, che accetti la nostra carta. Accantoniamo l’idea e prendiamo il bus dal South Bus Terminal. In circa 4 ore siamo ad Oslob e concordiamo con la signora che gestisce il nostro alberghetto l’organizzazione per il giorno successivo; sveglia prestissimo e alle 5.15 trasferimento in moto-triciclo con il marito al punto dove c’è l’avvistamento degli squali.

Alle 5.45 siamo all’ingresso e siamo i primi ad imbarcarci. Praticamente il tutto è gestito come un acquario all’aperto; nel senso che sul mare ci sono numerose barchette che gettano il fitoplancton per attirare gli squali-balena. Le barche dei turisti si dispongono in una fila ordinata e gli “addestratori” fanno passare avanti e indietro l’enorme pesce.

E’ veramente una cosa per turisti e ci sono diverse discussioni in merito, perché distribuendo il cibo, è come se gli animali fossero tenuti in cattività e c’è il timore che vengano alterati i flussi migratori; ma dal canto nostro, si tratta di un’esperienza davvero unica che ci sentiamo di consigliare. La prima volta che lo squalo ci è passato di fianco siamo “scappati” tornando verso la nostra barca. E’ veramente immenso; i più grandi possono raggiungere i 18 metri e trovandocisi di fianco, ci si sente veramente piccoli. Inoltre, il mare è il loro territorio, non il nostro. La velocità dei pesci è centinaia di volte superiore a quella del più abile nuotatore. Piano piano abbiamo preso un po’ più confidenza e, avvicinandoci anche più del dovuto, ci siamo goduti a pieno il momento. Come direbbe il nostro amico Ricky: “Che roba!”

Filippine: Oslob

Filippine: Oslob

Una volta emersi, ci siamo spostati sull’isola di Siquijor con una combinazione di moto-triciclo – traghetto – jeepny – traghetto. Il tutto abbastanza semplice e, come sempre, basta chiedere e sarai portato. Una volta volta arrivati a Siquijor abbiamo subito noleggiato uno scooter per 24 ore (350 pesos) e siamo andati al nostro alloggio a San Juan. Un attimo di relax e poi avevamo intenzione di fare il giro dell’isola; l’abbiamo effettivamente fatto (sottovalutando i 70km di circonferenza), ma ha iniziato a diluviare fortissimo, quindi ci siamo fermati un paio di volte in attesa che spiovesse. La seconda volta, ne abbiamo approfittato per fare 2 tiri a basket con i ragazzi del posto. E’ stato più un basketnuoto.

Filippine: Siquijor

Filippine: Siquijor

Giustamente, quando ha fatto buio, ha smesso di piovere. Parlando con i locali ci hanno consigliato una festa al “the Sylvia” e ci siamo imbucati. Pochi altri stranieri, ma tantissimi Filippini scatenati sulla pista da ballo; qualcuno è venuto da noi a chiedere da dove venissimo e dove alloggiassimo. Boh! Comunque non abbiamo fatto troppo tardi e siamo poi rientrati nella stanza che condividevamo con altri 4 ragazzi… silenziosissimi, perché un paio se ne sono andati senza che noi ci svegliassimo!

La mattina siamo tornati in scooter al porto e abbiamo percorso il giro al contrario: scooter – traghetto – bus – bus sul traghetto – bus – incidente stradale – traffico – traffico – Cebu. In totale, ci abbiamo messo 11 ore a tornare. Fare tutta la gita in 2 giorni e mezzo, è stato probabilmente un errore. Ci voleva almeno una notte in più.

Al Bus terminal viene a recuperarci Doms (il ragazzo di Couchsurfing) con un amico; ci portano a mangiare gamberetti e riso in un posto tipico e poi a bere vino in un locale stile francese, molto elegante per noi con shorts e zainetti. Amen.. come sempre basta che si paghi…

Ultimo giorno a Cebu aspettiamo Doms per la pausa pranzo dove gli cuciniamo un’italianissima pasta e successivamente ci porta in aeroporto. Paghiamo la “terminal fee” di 750 pesos a testa (siamo costretti a cambiare alcuni degli euro che avevamo con noi perché avevamo quasi finito i contanti), spediamo una cartolina verso l’Italia e via verso Singapore!

Filippine: Siquijor

Filippine: Siquijor

Tappa precedente: Isola di Palawan

Tappa successiva: Singapore

Pagina relativa alle Filippine: Clicca qui

Il nostro itinerario sintetico

Giorno giro del mondo
Data Attività Voto Pernottamento
106 19/01/17 Puerto Princesa => Cebu (aereo, Cebu Pacific, partenza 18.05 arrivo 19.20) Cebu, couchsurfing
107 20/01/17 Cebu => Oslob (jeepney e bus, partenza 13.00, arrivo 18.30) Oslob
108 21/01/17 Oslob: Whale Sharks Watching 9 Siquijor
Oslob => Siquijor (mototriciclo, nave, jeepney, nave; partenza 7.30, arrivo 12.00)
Noleggio moto sotto la pioggia con partita a basket con i bimbi 7
109 22/01/17 Siquijor => Cebu (nave, bus, partenza 10.00, arrivo 21.00) Cebu, couchsurfing
Cena al Shrimpbucket e vino al posto Francese con Couchsurfers
 110 23/01/17 Cebu => Singapore (aereo, Air Asia Zest, partenza 16.55, arrivo 20.30) Singapore

Galleria foto completa:

Autore: Ste

Trackbacks & Pings

Lascia un commento

Inline
Inline