Russia: Transiberiana, Informazioni Utili

La Transiberiana è un insieme di linee ferroviarie che attraversano tutta la Russia, da Mosca a Vladivostok; vi sono poi delle estensioni naturali, che portano fino a Pechino tramite la Transmongolica e la Transmanchuriana.

La lunghezza della tratta Mosca – Vladivostok è di circa 9000km, percorribili in 6 giorni senza mai scendere dal treno.

Il prezzo varia in base al numero di fermate che si decidono di fare, dalla classe dei treni scelti, dalla velocità di questi e dal tipo di vagone scelto (da 1° a 3° classe). Indicativamente, il prezzo complessivo può andare dai 450 euro a salire. Può sembrare caro, ma bisogna considerare il rapporto distanza/prezzo (e che ci sono voluti quasi 20 anni e 90.000 persone per costruirla!)

Nota Bene:

  • Gli orari dei treni sui tabelloni sono sempre quelli di Mosca; questo per creare un sistema standard, dovuto al fatto che tra Mosca e Vladivostok cambiano 7 fusi orari.
  • non esiste un biglietto pari all’”Interrail” in Europa; una volta scesi da un treno, bisogna acquistare un nuovo biglietto per salire sul treno successivo.

Come acquistare i biglietti:

  • Online, tramite il sito delle ferrovie russe: http://pass.rzd.ru/ (se avete un amico che conosce il russo meglio…)
  • Online, tramite agenzie (che permettono di acquistare i biglietti con più di 45 giorni di anticipo e scontati, se presi con largo anticipo. Inoltre consentono di prendere i biglietti internazionali), ad esempio: http://www.russiantrain.com
  • Utilizzando un’agenzia viaggi: soluzione molto comoda per avere tutto prenotato con sicurezza, con un programma di viaggio ben fatto ed in hotel convenzionati con l’agenzia, tutti in prossimità della stazione. Ovviamente vi sarà una maggiorazione sul prezzo definitivo.
  • Direttamente in stazione, con prezzi buoni, ma con 2 rischi importanti: che nessuno sappia parlare inglese e che il treno scelto non abbia posti disponibili (soprattutto in alta stagione)

Come scegliere la classe.

A fine articolo sono disponibili alcune foto esplicative.

Classi dei treni russi

  • Top-Class (firmenny): sono i treni più comodi, veloci e costosi (sono disponibili solo biglietti di 1° e 2° classe). I treni Top-Class sono contraddistinti da un nome proprio. Il più famoso è il numero 1/2 “Rossiya,” che serve la tratta Mosca-Vladivostok.
  • Veloci (skory): Questi treni si fermano solo nelle città principali con molte opzioni di viaggi in notturna. Sono numerati dall’1 al 170.
  • Passeggeri (passazhirsky): Si tratta dei treni più lenti ed economici. Non sono troppo convenienti nel caso si intenda percorrere distanze troppo lunghe a meno che la priorità non sia il risparmio. La numerazione dei treni va dal 171 in avanti.

Le classi dei vagoni russi

  • Spalny Vagon (1a classe): Il vagone è suddiviso in cabine da due letti ciascuna. I biglietti sono molto più cari rispetto alle altre classi e non vi è interazione con gli altri, aldilà delle aree comuni.
  • Kupe (K, seconda classe): Il vagone è suddiviso in cabine da quattro letti ciascuna, chiuse sul lato corridoio. Si può quindi avere un po’ di privacy, ma allo stesso tempo si rischia di soffrire un po’ di claustrofobia.
  • Platzkart (3a classe): E’ la modalità più economica e spartana di viaggiare in transiberiana. Il vagone è suddiviso in spazi da 6 letti, di cui 4 perpendicolari al lato del vagone e 2 paralleli. Non vi sono spazi chiusi all’interno del vagone; questo gioca a favore della socializzazione (benché i russi tendenzialmente non parlino una parola d’inglese, ma qualche partita a scacchi/carte si riesce a fare), ma a sfavore della privacy e del silenzio notturno.

Cosa dispone il treno?

Andiamo ora ad elencare quello di cui dispone e NON dispone un posto letto in terza classe; nelle altre classi la situazione è leggermente migliore.

  • Non c’è alcuna doccia e le toilette sono praticabili solo per i meno schizzinosi e per le donne con grandi capacità di equilibrio.
  • Vi sono dei materassini che vengono utilizzati anche come sedili; oltre a questi, è fornito ad ogni passeggero un set di: materasso, cuscino, lenzuolo coprimaterasso, lenzuolo per dormire, asciugamano piccolo, federa e coperta. Non vi è quindi necessità di portarsi nulla da casa per “dormire” liberamente.
  • Vi è una presa elettrica sotto il tavolino centrale, da condividere con gli altri.
  • Ci sono alcuni appendiabiti dove sistemare i propri vestiti
  • Sotto i sedili e in alto vi sono degli spazi per infilarci zaini/bagagli.
  • Ogni vagone dispone di un distributore di acqua calda, di cestini per la spazzatura, di un estintore, di 2 toilette. Con l’acqua bollente, i russi ci fanno dei gran thè o li utilizzano per cucinare le proprie zuppe o una simil pasta liofilizzata.
  • Non c’è connessione wifi ed anche le SIM normali stentano a prendere il segnale, se non in prossimità delle stazioni.

Cosa portare?

In base a quanto disponibile in treno, riportiamo quanto ci sentiamo di consigliare nel proprio bagaglio:

  • Uno zainetto o una borsa portavalori, da separare dal bagaglio da portarsi dietro sempre per sicurezza.
  • Gel igienizzante per le mani (es. Amuchina): la pulizia dei bagni è decisamente un’opinione, così come l’acqua che sembra scendere dai rubinetti… quindi prima di ogni pasto e prima/dopo ogni visita in bagno, ne abbiamo fatto uso.
  • Un coltellino svizzero o cucchiaio/forchetta, molto utili per consumare i pasti in treno
  • Giochi da tavolo/carte: nonostante le difficoltà di comunicazione, i giochi “internazionali” come ad esempio gli scacchi sono conosciuti in tutto il mondo e non si avranno difficoltà a trovare avversari.
  • Una presa multipla o un adattatore con 2 spine, per condividere l’unica presa elettrica con gli altri passeggeri.
  • Nessuno o quasi parlano inglese; di conseguenza è opportuno avere qualche traduttore portatile (es. app installata nel telefono) per scambiarsi qualche parola almeno basilare.
  • E’ consigliabile portarsi delle ciabatte in modo da non dover usare le scarpe per spostarsi in treno.
  • Spesso e volentieri i finestrini sono chiusi e l’aria si fa secca; non dimenticate una bottiglietta d’acqua!

Consigli pratici:

  • Durante la prenotazione dei posti, meglio cercare di evitare i sedili dal 30 in avanti; infatti sono quelli che corrono paralleli al corridoio e non si ha mai la minima privacy; inoltre non si possono far uscire i piedi dal letto e chiunque sia più alto di 1.75cm potrebbe essere costretto a dormire in posizione scomode.
  • Se foste in 2, meglio cercare di dormire uno sotto ed uno sopra.
  • Se non siete agilissimi, premuratevi di avere un posto sotto, in quanto non vi sono scalette per salire alla brandina in alto.
  • Sui vagoni è presente una tabella con gli orari di partenza/arrivo per ogni stazione e della lunghezza delle soste; ci sono soste di 20/30 minuti, in cui si può scendere dal treno per sgranchirsi le gambe o per acquistare un po’ di viveri dai vari venditori ambulanti.
  • Viaggiare sulla Transiberiana può risultare stancante. In un paio di occasioni noi abbiamo fatto 32 ore di treno (2 notti) e, senza doccia e senza una toilette decente, è stato piuttosto pesante. Consigliamo assolutamente di spezzare il viaggio in più tappe.

Il nostro itinerario (gli orari sono quelli effettivi, non quelli di Mosca):

Moscow Yaroslavsky station + Transiberian #70 at 13:50 – Pernottamento: Treno

Arrivo a YEKATERINBURG at 21:41 – Pernottamento: YEKATERINBURG

YEKATERINBURG-TRANS-SIBERIAN #82 at 18:41 – Pernottamento: Treno

TRANS-SIBERIAN – NOVOSIBRISK, arrivo at 18:15 – Pernottamento: NOVOSIBRISK

NOVOSIBIRSK – TRANS-SIBERIAN #78 at 23:49 – Pernottamento: Treno

TRANS-SIBERIAN – Pernottamento: Treno

IRKUTSK, arrivo at 08:32 + transfer al LAKE BAIKAL (LISTVYANKA) – Pernottamento: LISTVYANKA

LAKE BAIKAL (LISTVYANKA) – Pernottamento: LISTVYANKA

LISTVYANKA. 10:00 transfer a IRKUTSK. Partenza con TRANS-MONGOLIAN at 21:08 by train 362 – Pernottamento: Treno

TRANS-MONGOLIAN – Pernottamento: Treno

TRANS-MONGOLIAN – ULAANBAATAR arrivo at 07:00 – Pernottamento: ULAANBAATAR

ULAANBAATAR Tour Parco partenza ore 10.00 – Pernottamento: Parco – GER

ULAANBAATAR: ritorno in città alle 15.00 – Pernottamento: ULAANBAATAR

ULAANBAATAR: – Pernottamento: ULAANBAATAR

ULAANBAATAR – TRANS-MONGOLIAN #24 at 07:30 – Pernottamento: Treno

TRANS-MONGOLIAN – BEIJING. Arrival at 10:40

Note fotografiche:

Transiberiana: Vagone di 3a Classe

Transiberiana: Vagone di 3a Classe

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - Cuccette laterali

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – Cuccette laterali

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - Vista sul corridoio

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – Vista sul corridoio (non è stretto come sembra)

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - Cuccette allestite

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – Cuccette allestite per la notte

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - Spazio sotto i sedili (non sempre presente)

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – Spazio sotto i sedili (non sempre presente)

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - Materassini a disposizione

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – Materassini a disposizione

Transiberiana: Vagone di 3a Classe - \

Transiberiana: Vagone di 3a Classe – “Appendini disponibili”

Transiberiana: Dettaglio degli orari

Transiberiana: Dettaglio degli orari. Prima colonna: Orario di arrivo (con orario di Mosca). Seconda colonna: durata soste Terza colonna: Orario di partenza (con orario di Mosca)

Transiberiana: Vagone di 2a Classe - Vista del Corridoio

Transiberiana: Vagone di 2a Classe – Vista del Corridoio

Transiberiana: La toilette dell\'equilibrista

Transiberiana: La toilette dell’equilibrista

Transiberiana: Vagone Ristorante

Transiberiana: Vagone Ristorante

5 Responses to “Russia: Transiberiana, Informazioni Utili

Lascia un commento

Inline
Inline